Rassegna stampa

L'Arena

Dal planetario in 3D agli esperimenti Inizia la ¬ęSettimana della scienza¬Ľ

domenica 24 febbraio 2013

VALEGGIO. L´esposizione è stata inaugurata all´ex mercato ortofrutticolo: potrà essere visitata fino al 10 marzo                        Il sindaco: «Un divertente viaggio scientifico e tecnologico che vuole stimolare la curiosità»


È stata inaugurata all´ex mercato ortofrutticolo in piazza della Repubblica la «Settimana della scienza 2013», organizzata dall´Associazione degli imprenditori villafranchesi (Aiv) e dal gruppo Pleiadi, con il patrocinio di Provincia e Regione. La mostra, aperta fino al 10 marzo (su prenotazione durante la settimana per le scuole, per il pubblico il sabato pomeriggio e tutta la domenica), permetterà a bambini, ragazzi e adulti curiosi un divertente viaggio tra scienza e tecnologia: dal planetario in 3D agli esperimenti interattivi. Al rituale taglio del nastro il sindaco, Angelo Tosoni, ha sottolineato come sia proprio la curiosità dei ragazzi che si vuole stimolare. «L´anno scorso», ha raccontato, «mia figlia è tornata gasatissima dalla prima settimana della scienza e per una quindicina di giorni dovemmo tenerla d´occhio perchè continuava a fare esperimenti». Sulla stessa falsariga anche l´assessore all'Istruzione, Marco Dal Forno, che ha messo in rilevo alcuni appuntamenti speciali, destinati a un pubblico più adulto: «Il 1 marzo ci sarà un aperitivo scientifico, destinato a un pubblico giovanile, il 2 marzo una notte al museo e l´8 marzo un brindisi sotto le stelle». Poi Galeazzo Sciarretta, presidente dell´Accademia di agricoltura, scienze e lettere di Verona ha proposto alcune riflessioni sul ruolo della cultura scientifica come chiave indispensabile per capire la realtà in cui viviamo e per garantire la crescita economica. «La scienza si regge su un metodo», ha affermato Sciarretta, «che da Galileo in avanti sottopone ogni assunto a essere verificato. Purtroppo si nota un ritorno a credenze senza fondamento, come l´astrologia, diffuse da trasmissioni televisive che di scientifico hanno poco, come Voyager e ancor meno Mistero». Successivamente Mario Serpelloni, presidente Aiv, ha sottolineato che «gli imprenditori spingono queste iniziative perché devono molto alle scienze applicate per il proprio sviluppo e per guardare al futuro». Infine Alessio Scaboro, del gruppo de Le Pleiadi, ha portato i visitatori per l´esposizione, mostrando gli «effetti speciali» di alcuni oggetti. Info sul sito www.lasettimanadellascienza.it. Prenotazioniallo 045.630.3510 o scrivendo a info@aiv.vr.it. A.F.