Rassegna stampa

L'Arena

LA MOSTRA. Pienone di prenotazioni delle scuole all'esposizione allestita da Pleiadi con Aiv negli spazi del Carlo Anti

giovedì 1 marzo 2012

Le leggi della fisica diventano giochi Così i bambini imparano la scienza
Esperimenti e planetario a disposizione di tutti
Grande successo e boom di prenotazioni per la Settimana della scienza. L'evento, organizzato dall'Associazione imprenditori villafranchesi, in collaborazione con l'associazione Pleiadi e con il patrocinio di Comune, Provincia e Regione, ha richiamato centinaia di studenti già dai primi giorni di apertura, aggiudicandosi 2.500 prenotazioni da parte delle scuole del comprensorio. Ha chiesto di poter visitare la mostra anche un istituto di Padenghe, nel bresciano. La kermesse, infatti, inaugurata con un convegno venerdì scorso, consiste in una mostra interattiva di scienze applicate, allestita da Pleiadi all'Istituto Carlo Anti di via Magenta, a Villafranca. Durante la settimana è aperta alle scuole, solo su prenotazione, mentre sabato e domenica è a ingresso libero per tutti: grandi e piccoli, esperti o semplicemente curiosi. I membri dell'associazione Pleiadi, tutti laureati in materie scientifiche, mostrano la teoria applicata alla pratica attraverso esperimenti suggestivi e attrezzature specifiche. All'ingresso della scuola è stato posizionato un planetario in gomma, nel quale ci si può introdurre per un viaggio interattivo nel cosmo. Strumentazioni ed esperimenti sono collocati in biblioteca e nelle due aule laboratorio. «Abbiamo esaurito le disponibilità dei turni per le scuole», spiega Claudia Bidoli, direttrice di Aiv. «Ne facciamo due alla mattina e due nel pomeriggio. Alcune scuole escluse si sono organizzate per formare gruppi extrascolastici con insegnanti, studenti e genitori, e vengono a visitare la mostra nel fine settimana». «L'attrazione maggiore», soprattutto per i piccoli delle scuole materne, è il planetario», prosegue Bidoli, «per loro, inoltre, la suggestione di alcuni esperimenti di fisica sembra quasi una magia. Per i più grandi si tratta invece di un'occasione per conoscere l'incontro tra lo studio della teoria e la sua pratica, che a volte produce effetti spettacolari». La mostra, visitabile con la guida dei giovani laureati, rimarrà aperta ancora questo sabato dalle 14 alle 18 e domenica dalle 10 alle 18. M.V.A.