Rassegna stampa

L'Arena

VILLAFRANCA. Presentato in Provincia l'evento finanziato dall'Associazione imprenditori del Villafranchese

giovedì 23 febbraio 2012

Tsunami e universo in scala alla Settimana della scienza

Appuntamento nelle scuole per gli appassionati del cosmo, delle forze della natura e della tecnica In mostra macchinari e programmi virtuali
Perdersi in un viaggio virtuale nel cosmo, in un planetario tridimensionale. Ammirare la potenza delle forze della natura, catturate dalle strumentazioni scientifiche. Gli amanti dello spazio e i curiosi per natura, bambini e adulti che siano, potranno sperimentare tutto questo a Villafranca durante la «Settimana della scienza e della tecnica». L'iniziativa è promossa e finanziata dall'Associazione imprenditori villafranchesi, grazie al contributo di una decina di aziende. Aiv ha colto al volo la proposta del gruppo Pleiadi, organizzatore dell'evento, trovando anche il patrocinio di Comune, Provincia, Regione e fondazione Cis Villafranca e il plauso dell'Ufficio scolastico provinciale. La kermesse si svolgerà tra l'istituto Carlo Anti, il liceo Enrico Medi e l'auditorium. Si partirà sabato, con l'apertura della mostra interattiva di scienze applicate allestita all'Anti. I visitatori potranno assistere a esperimenti di fisica e simulazioni virtuali, utilizzare il planetario tridimensionale e vedere uno dei pochi simulatori di tsunami esistenti al mondo. L'esposizione, aperta fino all'11 marzo, sarà accessibile su prenotazione durante i giorni di scuola per gli studenti. L'ingresso sarà aperto a tutti nei fine settimana, il sabato dalle 14 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 18. L'applicazione della teoria in pratica avverrà anche al liceo Medi il 3 marzo, alle 15.30, quando gli studenti mostreranno personalmente alcuni esperimenti al pubblico in occasione dell'aperitivo «scientifico» da loro organizzato, in attesa del «Pi-Greco day» del 14 marzo. La settimana sarà anticipata, il 24 febbraio, con il convegno «La scienza per tutti», all'auditorium alle 11, durante il quale interverranno l'ex ministro Luigi Berlinguer e il dirigente dell'ufficio scolastico regionale Stefano Quaglia. L'iniziativa ha unito il mondo imprenditoriale con quello scolastico e delle istituzioni per diffondere una cultura scientifica, agevolando a formazione di profili professionali specializzati. " E' la spinta che ha guidato Aiv e Pleiadi, messe in contatto da Mauro Sorio, consigliere Aiv. «Non è facile promuovere kermesse come queste», spiega Denis Faccioli, vicepresidente di Aiv, «costano dal punto di vista finanziario e dell'impegno. Ringraziamo alcune nostre aziende che hanno creduto in questo progetto lungimirante: trovare un connubio tra impresa e scuola, tra creatività e scienza, per ottenere sviluppo e innovazione. E' una mostra per adulti e bambini, per avvicinare tutti alla scienza». Già 2.300 studenti del comprensorio hanno prenotato la visita alla mostra. «Il messaggio», spiega Lucio Biondaro, presidente di Pleiadi, « E' che il mondo scientifico va esplorato anche attraverso il riscontro e la messa in pratica delle nozioni. E' una mostra adatta al bambino curioso come all'esperto che troverà strumenti particolari e applicazioni a teorie che ha letto su libri e riviste. Il legame tra scienza ed economia, inoltre, è forte. Qui un ragazzo può trovare lo spunto per decidere del proprio futuro». «Sarà una settimana di esperimenti per avvicinare i ragazzi alla scienza e alla tecnica», ha spiegato Maria Cordioli, assessore alla cultura. L'Anti metterà a disposizione gli spazi: «La kermesse è in linea con il nostro progetto Scienza per tutti», ha spiegato il preside Claudio Pardini, «con il quale coinvolgiamo ogni anno i bambini delle elementari». «Mettere l'accento sulla cultura scientifica», ha aggiunto il preside del Medi Mario Bonini, «è fondamentale per la costruzione del pensiero, in aderenza al ruolo della scuola che deve saper accompagnare la teoria all'esperienza tecnica e alla pratica».